Variante di Morengo-Bariano Sarà aperta al traffico il 5 giugno

Variante di Morengo-Bariano
Sarà aperta al traffico il 5 giugno

Il 5 giugno. È questa la data fissata per l’apertura al traffico della variante di Morengo-Bariano. La decisione è stata presa mercoledì 27 maggio, a Palazzo Lombardia, al termine del Collegio di vigilanza sul progetto di costruzione dell’autostrada Brebemi-A35.

Collegio, presieduto dall’assessore regionale alle Infrastrutture Alessandro Sorte, che ha affrontato vari temi fra cui quello delle opere connesse, ossia delle nuove bretelle previste dal progetto dell’autostrada. Già da tempo si sapeva che il 5 giugno si sarebbe aperta la strada che collega il casello della Brebemi di Romano a Camisano, nel Cremasco.

Non si conosceva, invece, quando sarebbe diventata percorribile la variante, già pronta da tempo, nel tratto della ex statale 591 Cremasca che taglia a metà gli abitati di Morengo e Bariano. Anche perché tra le parti è in corso da tempo un contenzioso su chi e come dovrà prendere in carico questo tratto di Cremasca non appena aprirà la nuova bretella, costruita in parte anche da Cepav 2, il consorzio che sta realizzando il tratto Treviglio-Brescia della Tav.

Al di là di come finirà, ieri dal Collegio di vigilanza è arrivato l’input che la variante deve essere aperta al traffico. Si è quindi deciso che il suo taglio del nastro avverrà lo stesso giorno della bretella Romano-Camisano, a cui viene data particolare importanza: questa strada è lunga infatti 17 chilometri ed è costata 40 milioni di euro. Secondo le previsioni contribuirà a far confluire nella A35 numerosi utenti del Cremasco. Di fondamentale importanza è, però, anche la Bariano-Morengo: porterà infatti fuori dai rispetti centri abitati l’intenso traffico di mezzi pesanti che lo attraversa.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola giovedì 28 maggio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA