Venerdì 29 Dicembre 2006

Venezia, è bergamasco l’autista dell’autocisterna incastrata

È un 46enne bergamasco l’autista dell’autobotte che nella serata di ieri era rimasta incastrata in un sottopasso ferroviario della linea Padova-Venezia, a Ballò di Mirano. Dal mezzo pesante, squarciato nell’impatto, aveva cominciato a fuoriuscire gas gpl: i vigili del fuoco erano stati costretti a evacuare le 200 persone per il pericolo di esplosione. La situazione è tornata alla normalità dalla mattinata di oggi, dopo che i pompieri hanno concluso il travaso del gas su un altro mezzo e spostato l’autobotte danneggiata. È ripreso anche il traffico sulla linea ferroviaria Padova-Venezia ed è stato prosciugato il tunnel dall’acqua usata per abbattere a terra il gas. Il camionista bergamasco, residente in provincia, è un «padroncino»: aveva caricato il 23 mila litri di gpl a Bergamo e doveva consegnarli a Mirano. Non pratico della zona, era uscito dall’autostrada ma non sapeva che quel sottopasso aveva un’altezza ridotta. E questo ha causato l’incidente: fortunatamente tutto si è concluso per il meglio, se si escludono i disagi subiti dalle famiglie evacuate.(29/12/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata