Venti libri che tutti hanno letto (ma in realtà non è proprio così)

Venti libri che tutti hanno letto
(ma in realtà non è proprio così)

Il Telegraph ha stilato un sondaggio sui libri che tutti diciamo di avere letto, bluffando...

L’avete letto per davvero o lo dite solo per darvi un contegno? No, perché ci sono dei libri talmente noti ed entrati così nel vissuto quotidiano che tutti dicono di conoscere. In realtà al massimo fanno bella mostra in libreria, più o meno intonsi. A sollevare il velo ci ha pensato un divertente sondaggio del Telegraph che ha stilato una classifica dei 20 libri che il lettore finge più frequentemente di aver letto.

Al primo posto c’è «Alice nel Paese delle meraviglie» di Lewis Carroll, romanzo del 1865 del matematicoe scrittore inglese Charles Lutwidge Dodgson, in arte Lewis Carroll. Medaglia d’argento per un altro libro cult, «1984» di George Orwell, ovvero la mistica del «Grande Fratello». Sul gradino più basso del podio ecco John Ronald Reuel Tolkien con «Il signore degli anelli». Nonostante tutti sostengano di aver letto questo e le successive puntate della saga.

Ecco le altre posizioni

4ª «Guerra e pace» di Lev Tolstoj

5ª «Anna Karenina» di Lev Tolsòj

6ª «Le avventure di Sherlock Holmes» di Arthur Conan Doyle

7ª «Il buio oltre la siepe» di Harper Lee

8ª «David Copperfield» di Charles Dickens

9ª «Delitto e castigo» di Fëdor Dostoevskij

10ª «Casa desolata» di Charles Dickens

11ª «Orgoglio e pregiudizio» di Jane Austen

12ª Harry Potter di J. K. Rowling

13ª «Grandi speranze» di Charles Dickens

14ª Il diario di Anne Frank

15ª «Oliver Twist» di Charles Dickens

16ª «Cinquanta sfumature» di E. L. James

17ª «Dieci piccoli indiani» di Agatha Christie

18ª «Il grande Gatsby» di Francis Scott Fitzgeral

19ª «Comma 22» di Joseph Heller

20ª «Il giovane Holden» di Salinger


© RIPRODUZIONE RISERVATA