Vigilante aggredito da un ubriaco
Ancora degrado alla stazione autolinee

Ennesimo episodio di degrado sabato 12 settembre alla stazione di Bergamo, dove una guardia giurata è stata minacciata con una bottiglia di vetro rotta da un 18enne centrafricano con precedenti penali alle spalle.

Vigilante aggredito da un ubriaco Ancora degrado alla stazione autolinee

L’episodio si è verificato intorno alle 16,30 alle Autolinee, esattamente al negozio Nessi, vicino alla biglietteria Atb. Il ragazzo, visibilmente alterato a causa dell’alcol, voleva comprare una bottiglia di birra, ma è stato bloccato dal commesso perché ubriaco. «A questo punto - spiega la guardia aggredita - sono stato chiamato per allontanare il 18enne che, da quanto ho capito, vive a Fiorano ed è un volto noto qui in stazione. L’ho portato fuori, ma lui non l’ha presa bene e c’è stata una colluttazione davanti a molte persone. Pensavo che dopo questo scontro la storia finisse, ma lui è rientrato nel negozio e, sbattendo una banconota da 10 euro alla cassa, ha preso una bottiglia dall’espositore di bevande. L’ha rotta sulla porta e mi ha raggiunto, puntandomela alla gola».

Spaventato dai cocci di vetro, il vigilante ha cercato riparo nell’edicola vicina: «Mi sono rifugiato - continua la guardia - all’interno dell’edicola che c’è vicino al negozio di Nessi. Non potevo fare altro perché il ragazzo voleva ferirmi seriamente. Mentre io ero dentro con altre persone, lui sferrava calci e pugni alla vetrina per romperla e raggiungermi». Immediatamente è scattata la chiamata alle forze dell’ordine per bloccare il centrafricano e una pattuglia dei carabinieri è subito intervenuta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA