Giovedì 02 Gennaio 2014

Villa d’Ogna: Tares in ritardo

«La scadenza è stata prorogata»

Villa D'Ogna: il modulo F24 della Tares consegnato alle famiglie il 31dicembre ma con scadenza 16 dicembre
(Foto by Orobie)

La cartella della Tares, a Villa d’Ogna arriva, oltre che poco gradita (come del resto in tutti i paesi bergamaschi e italiani), anche intempestiva. Nel senso che i contribuenti l’hanno ricevuta ormai in ritardo e quindi a rischio di pagarla già in mora. E non per colpa loro. Un brivido in più in una stagione che non ha lesinato basse temperature in alta Valle.

Alcuni cittadini hanno segnalato al nostro giornale che la prima rata della nuova tassa comunale, in scadenza il 16 dicembre, è stata consegnata dalla postina alle famiglie nella giornata del 31, con notevole ritardo rispetto alla scadenza fissata.

Saltati anche i 15 giorni di proroga previsti per il caso di ritardata consegna della cartella esattoriale, che scadevano ieri (primo giorno dell’anno, in cui gli uffici sono chiusi). Da qui la preoccupazione dei cittadini di dover pagare, oltre al dovuto, anche sovrattasse e more. Un caso analogo era accaduto per i contribuenti di Ardesio la cui amministrazione aveva disposto una proroga di 15 giorni.

A tranquillizzare gli animi, anche a Villa d’Ogna è intervenuto il sindaco Angela Bellini che, da noi interpellato circa il problema, ci ha riposto: «Voglio rassicurare i miei concittadini che potranno pagare la cartella esattoriale in questione entro i 15 giorni successivi alla data di ricevimento della stessa. Memori del caso di Ardesio avevamo previsto la possibilità che l’inconveniente di un possibile ritardo potesse verificarsi anche a Villa d’Ogna e siamo corsi ai ripari».

© riproduzione riservata