Volano pugni in due scuole cittadine A un sedicenne asportata la milza

Volano pugni in due scuole cittadine
A un sedicenne asportata la milza

Due preoccupanti episodi di aggressione in altrettanti istituti superiori cittadini, in una sola mattina. Il caso più grave (almeno per quanto riguarda le conseguenze) all’Itis Paleocapa (l’Esperia) di via Gavazzeni, dove un sedicenne, a causa di un pugno ricevuto all’addome, ha avuto la milza spappolata.

In ospedale l’hanno dovuto operare d’urgenza, per l’asportazione dell’organo, e ora è ricoverato in terapia intensiva. Il responsabile, un suo compagno di classe, è stato denunciato dalla polizia con l’accusa di lesioni gravi.

Il secondo episodio è successo al Caniana, in via del Polaresco: un diciottenne, mentre si trovava in cortile all’intervallo, è stato colpito al volto con un tirapugni da uno sconosciuto, penetrato abusivamente nell’area della scuola e poi fuggito, lasciando la vittima sanguinante e con i denti rotti.

L’episodio avvenuto all’Esperia ha avuto conseguenze ben più gravi di quelle che gli stessi protagonisti si aspettavano. Nel corso di un’assemblea di studenti, un 18enne ha sferrato un pugno all’addome a un compagno di classe, sedicenne, probabilmente - almeno stando alle prime ricostruzioni - nel tentativo di zittirlo, perché pare che quest’ultimo stesse disturbando il regolare svolgimento della discussione. Lì per lì nessuno dei presenti aveva dato particolare peso al fatto, Nell’ora successiva, però, riprese le lezioni, il sedicenne ha cominciato a lamentare dolore e è stato trasportato al vicino ospedale Humanitas Gavazzeni.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA