Mercoledì 28 Aprile 2010

Zanzara tigre: da maggio
una mappa sul sito del Comune

La lotta alla zanzara tigre, a Bergamo, passa anche da internet. Da metà maggio infatti sarà disponibile sul sito del Comune una mappa - aggiornata in tempo reale grazie alle segnalazioni che arrivano dai tecnici comunali  - che consentirà di avere in tempo reale il polso della situazione e di capire dove si trovano le maggiori concentrazioni del fastidioso insetto.

Tutto sarà gestito da un programma che è in corso di elaborazione e che permetterà di consultare la mappa con la georeferenziazione delle 22 ovitrappole presenti in città.

Prendendo in esame la singola trappola si potranno ottenere le informazioni dettagliate che verranno poi inserite in una tabella che comprenderà l'andamento della riproduzione della zanzara e i dati storici.

Inoltre il sistema sarà in grado di georeferenziare tutte le segnalazioni che arriveranno dai cittadini sia in via diretta attraverso l'utilizzo di internet che in via indiretta attraverso le segnalazioni telefoniche.

Oltre ai tre incontri pubblici nelle tre circoscrizioni (vedi il link qui a lato), dal 10 al 15 di maggio è in programma la "Settimana della prevenzione" nella quale saranno promosse ulteriori iniziative tra cui l'inserimento nei laghetti dei parchi cittadini di pesci mangia larve e la distribuzione gratuita, alla piattaforma ecologica di via Goltara, di un Kit contenente 10 pastiglie antilarvali e un opuscolo con i suggerimenti utili.

Verrà inoltre attivato un numero telefonico in modo da fornire informazioni ai cittadini. Per quanto riguarda le disinfestazioni è in programma un intervento prima dell'adunata degli alpini, sia nelle scuole che nelle aree interessate dalla manifestazione.

Sul sito del Comune di Bergamo, comunque (www.comune.bergamo.it) si trova un'apposita sezione dedicata alla lotta contro il fastidioso insetto, in cui tra l'altro è pubblicato il testo integrale dell'ordinanza del sindaco.

Tutto sulla zanzara tigre sul sito dell'Asl di Bergamo

L'OPUSCOLO INFORMATIVO DELL'ASL

r.clemente

© riproduzione riservata