Zingonia, la tragedia del bambino caduto  «Usciva correndo ed è inciampato»
Lumini accesi nel palazzo della tragedia (Foto by Luca Cesni)

Zingonia, la tragedia del bambino caduto
«Usciva correndo ed è inciampato»

Il bimbo di 10 anni morto mercoledì sera sarebbe inciampato mentre usciva correndo sul balcone, cadendo poi oltre il parapetto alto solo 80 centimetri.

È questa l’ipotesi privilegiata dal pm Gianluigi Dettori che indaga sulla tragica morte di Mamadou Fall, precipitato dall’ottavo piano di un palazzo del complesso «Le 4 torri» a Zingonia.

Importanti, in questo senso, sono le tracce di calce della parte esterna del balcone rilevate sul lato interno degli avambracci e delle gambe durante una prima ispezione autoptica. Un

Il teatro della tragica caduta

Il teatro della tragica caduta

dettaglio che gli inquirenti leggono come l’estremo, disperato tentativo di aggrapparsi ed evitare la caduta. Questo escluderebbe il gesto inconsulto dopo il rimprovero del padre.

Ed è poco probabile, per chi indaga, anche che la disgrazia sia accaduta mentre il papà Badarà inseguiva il figlio per picchiarlo (l’uomo è stato indagato, ma è un atto dovuto).

Elementi decisivi potrebbero arrivare dall’autopsia che verrà compiuta venerdì mattina all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il

© RIPRODUZIONE RISERVATA