L’Eco café regala corso anticaduta
Un progetto dedicato alla sicurezza

Un progetto dedicato alla sicurezza per prevenire le cadute dall’alto: L’Eco café con la tappa di domenica a Spirano lancia ufficialmente l’iniziativa realizzata grazie al contributo del Consorzio di imprese bergamasche «Italia lavoro sicuro».

L’Eco café regala corso anticaduta  Un progetto dedicato alla sicurezza
Un operaio su un cantiere

Un progetto dedicato alla sicurezza per prevenire le cadute dall’alto: L’Eco café con la tappa di domenica a Spirano lancia ufficialmente l’iniziativa realizzata grazie al contributo del Consorzio di imprese bergamasche «Italia lavoro sicuro» che mette in palio dei corsi di formazione completamente gratuiti, svolti nella sede della Scuola italiana anticaduta a Covo, centro di formazione accreditato dalla Regione Lombardia (Nr. 503 dell’Albo regionale).

L’accordo prevede che per ognuno dei paesi toccati dal tour de L’Eco café (quindi con anche effetto retroattivo) due addetti, uno della parrocchia e uno del comune, siano tra i fortunati che potranno partecipare alle lezioni al corso «Lavori in quota e utilizzo di linee vita con tecniche di recupero dell’infortunato».

Le segnalazioni per chi vorrà partecipare al corso regalato da L’Eco café vanno inviate al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Il corso, grazie alla struttura della scuola, che è dotata di una palestra addestrativa, prevede oltre alla parte teorica, tenuta da formatori professionisti dei lavori in quota, anche la sessione di prove pratiche con l’accesso su tetti di diverse tipologie. Particolarmente spettacolare è la parte riguardante il recupero dell’infortunato che dopo uno scivolamento rimane appeso alle linee vita. Grazie ad un accordo fra la Scuola italiana anticaduta ed il soccorso alpino Akja saranno gli esperti di questa associazione a mostrare le tecniche di recupero che verranno poi eseguite anche dagli stessi corsisti. Al termine, ai partecipanti verrà rilasciato l’attestato di qualifica per i lavori in quota. E per andare incontro anche a coloro che generalmente durante la settimana sono impegnati, le lezioni saranno calendarizzate nella mattinata del sabato.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’11 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA