«Magico Natale» a Cene Tra gli ospiti c’è L’Eco café

«Magico Natale» a Cene
Tra gli ospiti c’è L’Eco café

Si aggiunge ancora un appuntamento al tour de L’Eco café 2015: la ventiduesima tappa ci vedrà ospiti a Cene l’8 dicembre in occasione del loro Magico Natale.

Giunta al settimo anno, la manifestazione, che è iniziata domenica 6 dicembre e proseguirà anche il 13 e il 20 dicembre, unisce famiglie e volontari, in uno sforzo organizzativo che entusiasma migliaia di visitatori. Al centro del programma ci saranno la pista di pattinaggio e il Villaggio di Natale, allestiti (al coperto) in Oratorio, il pecorso natalizio, con negozi, bancarelle, mercatini e hobbisti, e anche il Maso dei Volontari che proporrà sopraffine specialità, fra cui i «Moscadei» al Moscato di Scanzo.

«Un magico Natale a Cene» è stata ideata nel 2009 da Cesare Maffeis, allora sindaco e ora tra gli attivi volontari «soprattutto dal punto di vista logistico e organizzativo». Il vero senso della manifestazione viene spiegato dalle sue parole: «Cene è un comune di poco più di quattromila abitanti, raddoppiati rispetto agli Anni ’80. È un paese che si è sviluppato rapidamente, senza avere un vero centro storico. Non c’era nessuna tradizione o festa religiosa o tipica che fosse identificativa di Cene. Quando sono stato eletto sindaco, ho voluto pensare a un’occasione per far incontrare le persone, per favorire le relazioni. Quando ero sindaco, per due o tre mesi dopo le feste non ricevevo mai lamentele: la festa era occasione di pacificazione... Il paese ha risposto benissimo. Tanti i volontari e le persone che sostengono al festa economicamente. Il lavoro di queste giornate non ha fine di lucro, ma di rendere sostenibile la kermesse. E senza la passione di tanti volontari sarebbe impossibile anche solo tenere aperta la pista di pattinaggio».

La scommessa del 2009 è stata vinta, ed è arrivato il momento di guardare più lontano: «Credo sia necessario realizzare un’associazione che possa gestire la manifestazione e dare impulso ad altri eventi. I volontari hanno dimostrato di essere capaci di creare sinergie tra associazioni e gruppi. A Cene per esempio c’è un centro sportivo unico in Val Seriana, che potrebbe essere valorizzato dall’attività dei volontari». Intanto quest’anno si è rinnovato l’impianto della festa spostando il centro all’interno dell’oratorio con la pista e il Villaggio natalizio. «Ogni anno per valutare come è andata l’edizione precedente e preparare la successiva ci si trova in municipio, tutti possono dare il proprio contributo in modo molto democratico» continua Maffeis.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 7 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA