Salone del mobile da record:
45.000 visitatori, + 20% sul 2008

Salone del mobile da record: 45.000 visitatori, + 20% sul 2008

Si è conclusa totalizzando 45.000 mila presenze, +20% rispetto al 2008, la settima edizione del «Salone del mobile e del complemento d’arredo» alla fiera di Bergamo, confermandosi come une delle più prestigiose manifestazioni di settore nel panorama fieristico italiano.

L'evento - firmato Ente Fiera Promoberg e realizzato in collaborazione con Camera di Commercio di Bergamo, Ubi- Banca Popolare di Bergamo, Credito Bergamasco-Gruppo Banco Popolare e L’Eco di Bergamo - ha riscosso il suo successo grazie agli oltre 80 espositori distribuiti su 13 mila metri quadrati, suddivisi in 400 stand dal taglio raffinato e esclusivo.

La rassegna dedicata a tutto quanto fa casa ha confermato, anche quest’anno, il suo appeal. Inaugurata lo scorso 13 novembre, ha ribadito alcuni “punti fermi” della sua essenza espositiva e commerciale, come puntualizzano i vertici di Promoberg, dal presidente Ivan Rodeschini: «Eleganza, originalità e funzionalità, uniti alla professionalità dei nostri espositori, sono gli elementi vincenti di questa rassegna». Per il segretario generale Luigi Trigona: «Il nostro Salone è in grado di soddisfare al meglio le esigenze di una clientela molto varia, ma che sa quello che vuole e non rinuncia al piacere di abbellire la propria casa».

«In una manifestazione come questa - spiega Stefano Cristini, direttore tecnico di Promoberg - entrano in gioco molti fattori. Da un lato troviamo gli espositori, che proprio grazie alla vetrina fieristica, vedono il loro lavoro apprezzato e gratificato dal consenso unanime del pubblico. Dall’altro c’è una forte motivazione dei visitatori, che mostrano da sempre un reale interesse per la rassegna, puntando ad un acquisto mirato e ragionato. Non solo ma il dato più interessante, che emerge in questa edizione, sta nella provenienza del pubblico: dal Veneto, dal Piemonte, dalle altre province lombarde, una eterogeneità che comprende più regioni e più zone dell’alta Italia e che riprova come il Salone sia ormai diventato un appuntamento fisso ed irrinunciabile».

Con il Salone del mobile di fatto si chiude l’anno fieristico che riprenderà il prossimo 15 gennaio con Bergamo Arte Fiera, la rassegna dedicata all’arte moderna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA