Bonus famiglia, bandi riaperti
dopo la sentenza del Tar

A seguito del ricorso al TAR della Lombardia, promosso da CESIL e ANOLF di Bergamo, la Regione ha deciso di riaprire i termini del bando per ottemperare alla sentenza del TAR del 17 luglio.

Bonus famiglia, bandi riaperti dopo la sentenza del Tar

A seguito del ricorso al TAR della Lombardia, promosso da CESIL (struttura della CISL di Milano impegnata nel campo dell’immigrazione) e ANOLF di Bergamo, contro la delibera della Regione Lombardia che limitava l'accesso al Bonus Famiglia soltanto ai cittadini extracomunitari titolari del Permesso di Soggiorno CE di lunga durata (ex carta di soggiorno), escludendo i titolari del permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno, la Regione ha deciso di riaprire i termini del bando per ottemperare alla sentenza del TAR del 17 luglio.

Dal 2 al 23 dicembre gli sportelli ASL raccoglieranno le domande solamente per coloro che, oltre agli altri requisiti richiesti, sono in possesso di un permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA