Lunedì 30 Novembre 2009

Oscar di bilancio: secondo
posto per la Bcc di Treviglio

Secondo posto per la Bcc di Treviglio alla consegna dell'Oscar di Bilancio, il premio promosso e gestito dalle Ferpi (Federazione relazioni pubbliche italiana): il verdetto, che ha visto la banca di credito cooperativo della capitale della Bassa Bergamasca salire di un gradino, dopo il terzo posto dell'anno scorso, è stato annunciato nel pomeriggio di oggi, lunedì, nella sede della Borsa di Milano.

«Sono contento e orgoglioso comunque - ha detto il presidente della Bcc di Treviglio, Gianfranco Bonacina -: dedico questo secondo premio ai collaboratori e all'intera equipe. Il prossimo anno? Certo, ci ripresenteremo, sperando che il 2010 sia veramente l'anno del primo posto».

La Bcc Treviglio era candidata nella categoria «Medie e piccole imprese bancarie, finanziarie (non quotate): il primo posto è andato alla Bcc dei Colli Morenici del Garda.

Nei discorsi introduttivi si è parlato anche della crisi, spiegando il ruolo del premio in un periodo come l'attuale: e la crisi è stato anche il tema centrale attorno al quale si è sviluppata la lectio magistralis di Vittorio Grilli, direttore generale del Tesoro-ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha illustrato gli insegnamenti che il sistema economico e finanziario dovrebbe trarre dopo quanto avvenuto negli ultimi due anni.

La cerimonia di premiazione è stata introdotta da Angelo Provasoli, già rettore dell’Università Bocconi di Milano e presidente della Giuria dell’Oscar di Bilancio: ha ricordato in particolare la capacità dell’Oscar di segnalare i modelli di comunicazione ritenuti meglio rispondenti alle esigenze conoscitive degli utilizzatori, contribuendo così a suscitare un sano spirito di emulazione al progresso della qualità dell’informazione economica.

r.clemente

© riproduzione riservata