Mercoledì 27 Gennaio 2010

Mutui per l'acquisto della casa
Bergamo sale, la Lombardia no

Torna a salire, con un andamento controcorrente sulla media regionale e nazionale, il mercato dei prestiti per l’acquisto delle abitazioni destinato a famiglie consumatrici in provincia di Bergamo. Secondo le indicazioni dell’Ufficio studi gruppo Tecnocasa su elaborazioni di dati della Banca d’Italia nel terzo trimestre, la variazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, segna infatti una crescita del 7%, con un deciso rimbalzo rispetto al meno 11% segnato nel trimestre precedente.

I valori restano comunque molto bassi, a conferma di un momento di sostanziale rallentamento del mercato, considerato che i volumi erogati includono anche i mutui di sostituzione e surroga, e soprattutto che il confronto viene fatto con il terzo trimestre del 2008 che con circa 250 milioni di euro di erogato rappresenta il periodo con il valore più basso degli ultimi anni.

L’andamento provinciale risulta comunque in controtendenza con il dato dell’intera Lombardia che invece continua a scendere. A livello italiano la situazione risulta leggermente migliore sul piano tendenziale. Dal meno 22% segnato nel primo trimestre 2009, sempre rispetto allo stesso periodo del 2008, la caduta si è attenuta, con un meno 13% nel secondo trimestre e un meno 10% nel terzo trimestre, che rappresenta comunque in valore assoluto una «perdita» di circa 1,2 miliardi di euro.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola mercoled' 27 gennaio

a.ceresoli

© riproduzione riservata