Martedì 02 Febbraio 2010

Italcementi al «Made Expo»
con il cemento «trasparente»

La società bergamasca Italcementi, leader mondiale nella produzione di materiali da costruzione con oltre 5 miliardi di fatturato all'anno e 23mila dipendenti in 22 paesi, è da sempre protagonista dell'innovazione con lo sviluppo di nuovi prodotti e soluzioni per la building community. Con la piattaforma i.nova, dedicata alla ricerca di materiali innovativi ed ecologici, Italcementi è presente a MADE expo, in programma alla Fiera di Milano dal 3 al 6 febbraio.

Nel padiglione 2 Italcementi presenta gli ultimi tre prodotti eco-compatibili di punta sviluppati dai propri ricercatori: il “cemento trasparente”, un nuovo materiale termico e l'ormai conosciuto “cemento mangia-smog” TX Active®. Il prodotto innovativo piú recente è il “cemento trasparente”, messo a punto per il Padiglione Italiano all'Expo di Shanghai 2010. Il materiale assicura il trasporto ottico della luce e delle immagini grazie a speciali additivi, che sfruttano angolazioni di incidenza dei raggi luminosi superiori a quelle delle fibre ottiche.

Questi additivi interagiscono con la luce artificiale e naturale, creando una calda e morbida luminosità all'interno dell'edificio e un'immagine di chiaro nitore all'esterno. Italcementi ha realizzato pannelli prefabbricati per il rivestimento del Padiglione, di cui un prototipo è in mostra a MADE expo. Sul fronte del risparmio energetico, Italcementi propone un “cemento termico” per la produzione di calcestruzzi con coefficienti di conducibilità termica molto bassi, grazie alla presenza di aggregati vetrosi da riciclo, come schermi di tv e computer, altrimenti difficilmente recuperabili.

Il "cemento termico", progettato sia per rivestimenti esterni che per pareti verticali interne e solai, contribuisce a mantenere gli edifici freschi d'estate e caldi d'inverno, con un evidente risparmio nelle emissioni di CO2 e sulle bollette. Una prima applicazione è prevista per la Casa 100K€, progettata dall'architetto Mario Cucinella come modello di abitazione sostenibile. La consolidata tradizione d'innovazione Italcementi annovera tra i suoi prodotti migliori il TX Active®, conosciuto e commercializzato in tutto il mondo come “cemento mangia-smog”.

Si tratta di una gamma di materiali che sfruttano le tecnologie fotocatalitiche, che applicate a qualsiasi materiale cementizio, sono in grado di abbattere gli inquinanti presenti nell'aria, grazie all'azione della luce. Il prodotto esposto al padiglione 2 (stand U25), realizzato dal partner Styl-Comp, è un esempio delle possibili applicazioni del principio fotocatalitico: l'innovativa pelle architettonica ha elevate qualità estetico-funzionali, con un piacevole effetto alla vista e al tatto di brillantezza, solidità e libere geometrie.

Il cuore dell'innovazione Italcementi sono i laboratori di Bergamo e Parigi, dove sono impegnati quotidianamente chimici, fisici, geologi e ingegneri. Complessivamente vi lavorano circa 170 ricercatori che negli ultimi 10 anni hanno contribuito a depositare oltre 50 brevetti. A Bergamo, nell'area del KilometroRosso, è in costruzione l'ITCLab – Innovation and Technology Center Laboratory - il nuovo centro di 11mila metri quadrati, di cui oltre 7mila dedicati esclusivamente ai laboratori di ricerca.

a.ceresoli

© riproduzione riservata