Italcementi, in Egitto e Cina
le vendite più consistenti

Italcementi, in Egitto e Cina le vendite più consistenti
Il Consiglio di Amministrazione di Italcementi, ha preso in esame i dati relativi all'andamento delle vendite del Gruppo nell'esercizio chiuso il 31 dicembre 2009. Nello scorso esercizio, fortemente penalizzato dal difficile contesto economico mondiale, il Gruppo Italcementi ha registrato una generale flessione dei volumi venduti in tutti i settori di attività, con una dinamica più contenuta nel corso del quarto trimestre. Nell'intero esercizio 2009 le vendite di cemento e clinker sono state pari a 55,7 milioni di tonnellate (-11,1% a perimetro storico), quelle di inerti a 39,1 milioni di tonnellate (-17,8%) e quelle di calcestruzzo hanno totalizzato 11,2 milioni di metri cubi (-19,2%). Per quanto riguarda le vendite di cemento, a fronte di una riduzione dei volumi più accentuata nei Paesi industrializzati, Egitto e Cina hanno segnato un significativo incremento mentre il Marocco ha confermato i buoni livelli dell'anno precedente. Cemento e clinker Per quanto riguarda i ricavi, la diminuzione dei volumi, unitamente ad una tenuta media dei prezzi, ha portato ad un fatturato consolidato 2009 pari a 5.006,4 milioni, che segna una flessione del 13,3% rispetto al 2008 (-13,6% a parità di perimetro e cambi). Un incremento dei ricavi è stato registrato in alcuni Paesi emergenti come Egitto, Marocco e Cina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA