Martedì 16 Marzo 2010

Brembo conferma il dividendo
e prevede un 2010 in recupero

È confermato a 0,225 euro per azione il dividendo Brembo. La proposta sarà portata in assemblea martedì 27 aprile alle 11 a Stezzano. Il bilancio 2009 approvato ieri dal consiglio d'amministrazione è stato accolto in Borsa con un rialzo del 4,62% a 5,1. I ricavi sono scesi del 22,1% a 825,9 milioni di euro (-25% a parità di perimetro), abbandonando quota un miliardo superata per la prima volta nel 2008. L'utile netto di gruppo è di 10,5 milioni: -71,9% dai 37,5 milioni del 2008.

L'utile netto della capogruppo, che registra ricavi per 459,7 milioni in calo del 28,7%, ammonta a 21,1 milioni (16,7 milioni del 2008). Si conferma così il dividendo (stacco 3 maggio, pagamento dal 6 maggio), con un esborso di circa 14,7 milioni e il resto a riserve.

Il gruppo presieduto da Alberto Bombassei ha chiuso il 2009 con un quarto trimestre che, dopo le precedenti contrazioni a doppia cifra, ha dato i primi segnali di risveglio limitando all'8,3% il calo dei ricavi, scesi a 211,6 milioni dai 230,8 milioni di periodo 2008. Il margine operativo lordo è stato di 25,7 milioni (-2% sul 2008), pari al 12,2% dei ricavi (era l'11,4%). In aumento del 9,4% il margine operativo netto, pari a 5,6 milioni, con un'incidenza sulle vendite salita al 2,6% dal 2,2%. Il trimestre si è chiuso con un utile netto di 7,2 milioni a fronte di una perdita netta di 5,3 milioni di periodo 2008.

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo del 16 marzo

r.clemente

© riproduzione riservata