Giovedì 15 Aprile 2010

Boom della cassa integrazione:
le ore sono già oltre 13 milioni

Più di 13 milioni: tante sono le ore di cassa integrazione autorizzate dall'Inps per la provincia di Bergamo nel primo trimestre del 2010. Un volume assolutamente importante, tenuto conto come, in soli tre mesi, si siano «raccolte» quasi la metà dell'intero volume di ore di cassa integrazione autorizzate dall'Inps per le imprese bergamasche nel corso di tutto il 2009.

Tra gennaio e dicembre dello scorso anno, infatti, furono complessivamente autorizzate 27 milioni e 37 mila ore: poco più di 2,1 milioni nel primo trimestre; quasi 5,6 milioni tra marzo e giugno; ben oltre 7,75 milioni nel terzo trimestre; oltre 11,75 milioni di ore nell'ultimo trimestre, ottobre dicembre.

Sul panorama provinciale, a dominare sono le nubi nere. Se si guarda alla fredda portata dei numeri, infatti, la situazione della cassa integrazione nella Bergamasca non accenna assolutamente a migliorare. Anzi. Inutile, viste le quantità, paragonare la situazione del primo trimestre 2010 con lo stesso periodo di un anno fa.

Ci si troverebbe a paragonare quantità che, oggi, valgono ben oltre 6 volte i numeri del primo trimestre 2009. C'è invece da evidenziare come la «cavalcata» dell'utilizzo della cassa non accenni a fermarsi, visto e considerato come gli ultimi quattro trimestri siano risultati sempre in crescita uno rispetto all'altro.

Se proprio vogliamo trovare qualcosa di positivo, uno squarcio in un clima che pare restare di tempesta, c'è l'andamento del primo trimestre 2010 che rispetto all'ultimo trimestre 2009 è cresciuto sì, ma solo dell'1,17%: nulla a che vedere con il più 51,6% del quarto sul terzo trimestre 2009, il +38,6 per cento registrato dal terzo trimestre sul secondo e il più 166 per cento del secondo sul primo trimestre 2009.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 15 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata