Mercoledì 12 Maggio 2010

Senza gli incentivi statali
crollano le immatricolazioni auto

La caduta era attesa ed è arrivata puntualmente. Con la fine degli incentivi è anche terminata la benzina per le immatricolazioni di auto in provincia di Bergamo che hanno così registrato una frenata brusca quanto prevista, anche se forse non in maniera così pesante.

Ad aprile, secondo i dati provvisori forniti dalla Unrae (Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri), le nuove auto bergamasche sono state 2.733 contro le 4.987 di marzo, l'ultimo mese in cui era possibile immatricolare le vetture con i benefici fiscali terminati il 31 dicembre. Complessivamente si tratta di circa 2.200 auto in meno, con un calo del 45% rispetto al mese precedente, ma anche del 21% rispetto allo stesso mese del 2009.

Sono state quindi sostanzialmente confermate le previsioni di Nuccio Longhi, presidente del gruppo concessionari auto dell'Associazioni commercianti, che, commentando a marzo l'ultimo dato ancora «drogato» dagli incentivi, indicava un'attesa per un 30% di vendite in meno nel periodo del dopo bonus.

Leggi di più su L'Eco in edicola oggi

a.ceresoli

© riproduzione riservata