Venerdì 06 Agosto 2010

La Sanpellegrino in ripresa
oltre il miliardo di bottiglie

I brillanti risultati 2010 fanno dire che per Sanpellegrino non è un azzardo dire che la ripresa è già cominciata. «Dopo due anni di sofferenza del settore a livello globale - spiega Fabio Degli Esposti, direttore International Business di Sanpellegrino - il brand ha risposto alla grande, tanto che usciamo dalla crisi più forti di prima, anche perché nel frattempo alcuni nostri competitor hanno invece perso significative quote di mercato».

Un anno importante quindi per l'azienda che fa capo al gruppo Nestlé, con il record storico di produzione, superando il miliardo di bottiglie uscite dagli stabilimenti (tetto raggiunto alcuni anni fa), «e se i risultati Sanpellegrino di questi mesi confermeranno il trend del primo semestre 2010 - aggiunge Degli Esposti - con una crescita di fatturato che dovrebbe attestarsi attorno al 10% rispetto al 2009».

Merito non solo del costante successo a livello mondiale dell'acqua minerale, ma anche delle bibite, con un boom di vendite specie nei mercati anglosassoni (dagli Stati Uniti al Canada, dalla Gran Bretagna all'Australia): «Se questo andamento positivo continuerà - spiega il direttore - prevediamo ulteriori investimenti sulle linee dello stabilimento di Ruspino».

Merito forse anche dell'iniziativa di co-marketing con Missoni, in cui due eccellenze del made in Italy hanno pensato di proporsi insieme sul fronte dell'immagine a livello planetario.

Leggi di più L'Eco di Bergamo del 6 agosto

r.clemente

© riproduzione riservata