Martedì 02 Novembre 2010

Costa Mezzate, la Molino Nicoli
lancia una linea di prodotti per celiaci

Farina per polenta e cereali come volano per il business. In tempo di crisi salgono i consumi del piatto povero per eccellenza e decollano i nuovi investimenti nell'innovazione dei prodotti e in tecnologie e macchinari alla Molino Nicoli Spa di Costa Mezzate, realtà con 50 dipendenti specializzata in farine per polenta, cereali per la prima colazione e per prodotti eco-sostenibili all'insegna «dal campo alla tavola».

L'azienda ha in fase di avvio due nuove linee dedicate alla produzione di cereali per la prima colazione, snack, barrette, patatine senza grassi e glutine, per il mercato «salutistico» e in modo specifico per i celiaci, in considerazione del notevole incremento delle persone con intolleranza verso il glutine (circa 500 mila solo in Italia).

Si tratta di un investimento di circa 7 milioni di euro che l'azienda, nata nel 1869, e di proprietà sin dalla fondazione della famiglia Nicoli, ha voluto indirizzare ad una nicchia di mercato in espansione a livello mondiale. A settembre è stata anche creata una linea («Vita Bella Senza Glutine») orientata al canale farmaceutico. L'investimento, avviato nei primi mesi del 2010, ha portato alla costruzione di un nuovo sito produttivo di 3 mila metri quadati affiancato all'esistente, dedicato alle due nuove linee produttive, che si aggiungono alle due già operative.

«Con queste produzioni, per le quali abbiamo assunto una decina di persone, amplieremo la gamma dei prodotti senza glutine a pane, pizza e gnocchi - spiega Giovanni Nicoli, amministratore delegato, affiancato in azienda dai figli Stefano, responsabile produzione, e Francesca, marketing -.L'obiettivo è raddoppiare le forniture di prodotti per celiaci ed intolleranti, settore nel quale siamo entrati circa cinque anni fa con le farine, e che copre circa il dieci per cento del nostro giro d'affari».

Leggi di più su L'Eco di Bergamo in edicola oggi

e.roncalli

© riproduzione riservata