Mercoledì 24 Novembre 2010

Tenaris, dal summit mondiale
la conferma di una ripresa

Le situazioni specifiche delle diverse unità produttive Tenaris in giro per il mondo, esposte dalle varie delegazioni, hanno animato, mercoledì mattina, i lavori del Comitato sindacale mondiale del gruppo Tenaris a Pindamonhangaba in Brasile, composto da delegazioni in arrivo da Canada, Argentina, Brasile, Colombia, Romania e anche dall'Italia.

Tra le esposizioni più sorprendenti, quella colombiana: «Il rappresentante della delegazione sindacale di quel paese - si legge in una nota della Rsu Fiom Cgil Tenaris Dalmine dal Brasile - ha sottolineato l'importanza dell'esistenza del Comitato mondiale e i grandi risultati in termini di solidarietà che in Colombia hanno indotto Tenaris a porre fine alla discriminazione contro il sindacato e a garantire il pieno riconoscimento del sindacato all'interno della propria fabbrica».

«Un grandissimo risultato per i lavoratori colombiani che senza il sostegno del Comitato non sarebbe stato possibile», dice Eugenio Borella, segretario generale provinciale della Fiom Cgil, sul posto insieme a Renato Bonati della Fiom della Lombardia, Salvatore Belloli e Giovanni Melchioretti delle Rsu Tenaris-Dalmine.

«Permane ancora oggi il problema della sicurezza personale dei delegati sindacali che deve essere garantita dalla scorta armata. Tutti i delegati nei loro interventi hanno sottolineato che la crisi ha colpito, anche se in maniera diversa, tutti i siti produttivi Tenaris e che è in atto una ripresa anche se non si è tornati alla situazione esistente prima della recessione».

Martedì pomeriggio, invece, il coordinatore del Comitato mondiale Garcia Orgales Jorghe ha illustrato e verificato la realizzazione di quanto deciso in occasione del Comitato mondiale del 2009 che si è svolto a Bergamo. Da allora, «alcuni punti di discussione hanno ottenuto una risposta, altri meno. Manca, ancora, ad esempio, il riconoscimento ufficiale del Comitato mondiale da parte di Tenaris» continua Borella.

«La delegazione di Bergamo ha illustrato, poi, l'accordo sul piano di riorganizzazione Tenaris Dalmine che era in discussione quando si è svolto il Comitato del 2009. Abbiamo illustrato la Piattaforma per il rinnovo del contratto aziendale evidenziando i punti più importanti, tra cui la richiesta che Tenaris si faccia carico dei costi come primo passo verso il riconoscimento del Comitato mondiale Tenaris».

Lo scorso anno, il meeting si riunì in provincia di Bergamo dal 28 al 30 ottobre. I rappresentanti dei lavoratori del gruppo appartenenti a sigle sindacali di diversi paesi si erano incontrati per la prima volta in Argentina (a Campana) nell'ottobre del 2007 dove venne costituito il Comitato Mondiale Tenaris.

r.clemente

© riproduzione riservata