Sabato 19 Marzo 2011

La Indesit chiude il 31 marzo:
si cerca lavoro per 384 dipendenti

Ultimi giorni di lavoro per i lavoratori dell'Indesit di Brembate Sopra. Il 31 marzo è la data dello stop produttivo: si chiudono i cancelli della fabbrica, Indesit fa le valigie, lasciando a casa 430 lavoratori, anche se i dipendenti in carico all'azienda di Fabriano sono scesi a 384 per effetto delle oltre trenta uscite volontarie.

Se si considerano anche i 24 distacchi nelle altre aziende della provincia interessate ad assumere il personale in esubero nello stabilimento di Brembate Sopra, il numero dei lavoratori che restano in azienda scende ulteriormente a quota 360.

I dipendenti hanno trascorso la settimana che si è conclusa tra cassa integrazione e corsi di formazione; nella prossima settimana è prevista una fermata produttiva, mentre negli ultimi giorni dal 28 al 31 marzo si lavorerà.

Per mercoledì 23 marzo è tra l'altro previsto l'incontro al ministero a Roma per il via libera definitivo all'accordo sulla cassa integrazione straordinaria per i prossimi due anni a partire dal 1° aprile. «I due anni di cassa - spiega il segretario provinciale Fim-Cisl, Ferdinando Uliano - li utilizzeremo per la ricollocazione del personale e per la fase di reindustrializzazione. L'obiettivo che ci siamo posti è di trovare un posto di lavoro a tutti i 384 lavoratori oggi in carico all'Indesit».

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 19 marzo

r.clemente

© riproduzione riservata