Martedì 22 Marzo 2011

La campagna fiscale della Cgil
90 sedi per le dichiarazioni dei redditi

Funziona già a pieno ritmo la macchina organizzativa del Caaf Cgil di Bergamo per la nuova campagna fiscale 2011: anche quest'anno la Cgil ha attivato circa novanta fra sedi e recapiti in tutta la bergamasca per l'assistenza e l'invio dei dati delle dichiarazioni dei redditi di lavoratori e pensionati. Sono assicurate trentacinque sedi fisse, otto operatori itineranti in ventuno zone e la presenza degli operatori in cinque aziende (Abb Sace, Same, Eurogravure, Schneider Electric, Bcc Cassa Rurale di Treviglio) e agli Ospedali Riuniti di Bergamo. Entro il 31 maggio il contribuente che si avvale dell'assistenza del CAAF o di un professionista dovrà presentare il 730.

Sono confermati i termini per il versamento dell'ICI: entro il 16 giugno per l'acconto ed entro il 16 dicembre per il saldo. L'anno scorso il servizio fiscale della CGIL aveva elaborato 61.527 modelli 730 (nel 2010 erano stati 61.187) di cui 5.697 congiunti, cioè di marito e moglie (nel 2010 erano stati 5.481) per un totale di 67.224 pratiche (66.668 nel 2010).

“La novità di quest'anno è che, a seguito di un intervento di chiarimento da parte dell'Agenzia delle Entrate, sarà possibile richiedere attraverso il modello 730 il rimborso delle maggiori imposte pagate nel 2008 e 2009 per somme erogate a causa di incremento della produttività” spiega Michela Rossi, responsabile di servizio del CAAF CGIL provinciale. “Si tratta del recupero della detassazione di voci su cui solo nei mesi scorsi l'Agenzia delle Entrate si è dichiarata in maniera esplicita e sulle quali il lavoratore doveva un'imposta sostitutiva del 10% invece di quella progressiva Irpef”.

Dal momento che il Caaf dovrà ricalcolare le imposte degli anni 2008 e 2009, oltre che elaborare la dichiarazione 2010, è prevista per questo tipo di operazione una maggiorazione di 7,50 euro per ogni annualità per la quale si chiede il rimborso da parte di iscritti CGIL (10 euro per i non iscritti).

“Il lavoratore può ottenere il rimborso delle maggiori imposte pagate solo se la somma risulta certificata dal datore di lavoro sul modello Cud” spiega ancora Michela Rossi. “Ricordiamo, infine, che il 31 marzo scade il termine per la presentazione dei modelli Icric, che riguardano gli invalidi civili ricoverati: è stata avviata da quest'anno, infatti, una convenzione triennale tra Caaf e INPS che permette di presentare per via telematica le dichiarazioni di responsabilità per l'invalidità appena citata, ma anche per gli invalidi civili lavoratori e per l'accertamento di assegno e pensione sociali (ma per questi due casi, c'è tempo tutto l'anno per la presentazione delle domande)”.

Tariffe Iscritti CGIL
QUOTE PER IL SERVIZIO MOD. 730    BOLLETTINO ICI DICHIARAZIONE ICI
Dichiarazione di iscritto CGIL € 15      € 3.00                  € 8.00
Dichiarazione di iscritto CGIL
riconosciuto disabile
secondo legge 104/1992       € 1       € 3.00                  € 8.00

Dichiarazione
di coniuge/convivente*
di iscritto CGIL                    € 30         € 3.00                  € 8.00

La condizione di convivenza (intendendosi per tale la convivenza more-uxorio) deve essere accertata dal certificato di stato di famiglia

Tariffe non Iscritti CGIL
QUOTE PER IL SERVIZIO MOD. 730      BOLLETTINO ICI DICHIARAZIONE ICI Dichiarazione di non iscritto CGIL € 85   € 7.00             € 13.00

Tariffe Aggiuntive Maggiorazione su ogni unità immobiliare superiore a 3 da applicare in aggiunta alle tariffe sopra esposte relative a Mod. 730 e bollettini ICI €2.00
Per informazioni e per fissare l'appuntamento obbligatorio (o per conoscere le sedi più vicine) è possibile contattare la sede centrale del CAAF CGIL in via Garibaldi 3 a Bergamo al tel. 035.235018

e.roncalli

© riproduzione riservata