Mercoledì 25 Maggio 2011

Notai col certificato di qualità
Bergamo, il primo è lo studio Farhat

Lo studio notarile Jean-Pierre Farhat è il primo della provincia di Bergamo a essersi dotato di certificazione di qualità, secondo la normativa UNI EN ISO 9001:2008. «È un atto - spiega il professionista - in linea con quanto previsto dal codice deontologico del Consiglio nazionale del Notariato, secondo cui "gli studi notarili devono essere attrezzati con mezzi idonei per consentire il miglior svolgimento della prestazione professionale". Inoltre ritengo che l'attività notarile debba essere supportata non solo da validi e qualificati collaboratori, ma anche da un'organizzazione efficiente, fondata su una razionale distribuzione del lavoro, dei ruoli e delle funzioni. Essere un bravo professionista non è sufficiente: occorrono ottime capacità gestionali e  un forte orientamento al cliente».

Con l'adozione di un Sistema di Gestione Qualità (Sgq) si certificano, innanzitutto, trasparenza e conoscenza delle attività per ottimizzare i tempi di ricerca pratiche, disporre di un mansionario che stabilisce chi fa cosa, avere una traccia dei contatti con i clienti, dei controlli e degli adempimenti effettuati.

In secondo luogo, con Sgq è possibile valutare e ottimizzare tempi e carichi di lavoro, con l'obiettivo di costituire una squadra soddisfatta, affiatata e coesa. «Migliorare l'organizzazione di studio, certificandone le attività – sottolinea il notaio Farhat - consente di soddisfare il cliente con tempestività e precisione, fornendo informazioni e servizi adeguati alle sue esigenze».

In Italia, attualmente, sono certificati, secondo lo standard organizzativo internazionale UNI EN 129 9001:2008, una dozzina di studi notarili.

r.clemente

© riproduzione riservata