Mercoledì 31 Agosto 2011

Lo sfogo di Federconsumatori
«Adesso basta con gli aumenti!»

«Da luglio 2010 ad oggi la media degli aumenti registrati a Bergamo su base annua, risulta comparativamente sempre superiore a quella lombarda e nazionale: cosa si aspetta a cercarne le cause?». Federconsumatori Bergamo denuncia la situazione insostenibile che si è creata nella nostra città e, contestualmente, sottolinea «l'inefficienza - scrivono dall'associazione bergamasca - del Laboratorio per il contenimento dei prezzi dove il presidente e assessore al Commercio Enrica Foppa Pedretti, invece di approfondire i dati e cercare le cause di questo fenomeno che colpisce pesantemente la popolazione, disquisisce sulla validità degli indici sostenendo che l'indice di variazione Istat, che viene elaborato mensilmente dall'apposita commissione, non sarebbe indicatore del reale andamento dei prezzi dei beni di consumo e delle tariffe dei servizi».

Federconsumatori evidenzia il fatto che «chi ci amministra non dimostri la necessaria sensibilità sul tema e sottovaluti la situazione». « In attesa di essere smentiti dai fatti - continua l'associazione - vorremmo conoscere l'opinione che Sindaco, Giunta e Consiglio comunale hanno sulla questione posta, la quale, lo ribadiamo, incide notevolmente sul potere d'acquisto di stipendi e pensioni dei cittadini bergamaschi».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata