Martedì 27 Dicembre 2011

Orma, contratto di solidarietà:
da gennaio coinvolti in 108

Un nuovo contratto di solidarietà è stato «strappato» alla Orma macchine di Torre Boldone. Dal 1° gennaio 108 dei 124 dipendenti dell'azienda, a rotazione, avvieranno un contratto di solidarietà che prevede una riduzione media dell'orario del 36%, con un presupposto di sostenibilità (ovvero la condizione per far reggere l'accordo) fissato a 58.500 ore nel trimestre.

L'intesa, siglata tra azienda e organizzazioni sindacali, prevede anche l'anticipo da parte della Orma della integrazione spettante all'Inps, anche durante i quattto mesi che solitamente servono per firmare il decreto.

«Siamo riusciti a firmare un accordo importante – dice Marco Fiorina, della Fim Cisl di Bergamo - che segue a ruota altre analoghe intese. Stiamo sensibilmente contribuendo a far cresce questo ammortizzatore, maggiormente tutelante per i lavoratori, anche grazie al principio della rotazione fortemente voluto dalla Fim».

«Speriamo - conclude Fiorina - che tutti questi episodi servano a convincere le molte aziende che sono tuttora poco propense a attivare questo sistema».

r.clemente

© riproduzione riservata