Martedì 10 Gennaio 2012

Gli yacht di lusso in mano ai cinesi
Ferretti cede a Shig-Weicha

I super yacht del gruppo Ferretti - del quale fa parte anche il marchio Riva - diventano cinesi. Il gruppo Shig-Weichai ha così preso il controllo del maggiore produttore mondiale di yacht di lusso. E' quanto si apprende da una nota, secondo cui il produttore cinese di macchinari Shandong Heavy Industry Group (Shig), grazie a un accordo raggiunto con i creditori, per un costo complessivo di 374 milioni di euro - di cui 178 milioni in investimenti e 196 milioni per il finanziamento del debito del gruppo - ha rilevato il 75% della società italiana.

Ai creditori, ovvero la banca britannica Rbs e i fondi Strategic Value Partners, spetteranno ciascuno il 12,5% delle azioni di Ferretti. La struttura finanziaria del gruppo italiano sara' completamente ristrutturata tramite un aumento di capitale da 100 milioni di euro e una riduzione dell'esposizione a circa 100 milioni.

"Uno degli obiettivi strategici del nostro gruppo è di sviluppare il settore degli yacht nei prossimi cinque anni" ha dichiarato Tan Xuguang, presidente di Shig. E Ferretti, ha sottolineato, sara' aiutata "crescere con piu' d'efficacia nei paesi emergenti, una zona fondamentale per (la sua) crescita potenziale". Norberto Ferretti, il presidente del gruppo italiano, da parte sua si e' detto "convinto che questa partnership portera' risultati molto soddisfacenti e fornira' a Ferretti una solida base di capitali per sostenere i suoi piani di sviluppo a lungo termine".

Citigroup, Holihan Lockey e Icbc International hanno operato come consulenti finanziari di Shig-Weichai Group, Rothschild e Ernst & Young come consulenti finanziari di Rbs e Strategic Value Partners.

e.roncalli

© riproduzione riservata