Giovedì 23 Febbraio 2012

Bilanci, Tenaris batte la crisi:
utile netto in crescita del 25%

Il gruppo Tenaris ha chiuso il 2011 con un utile netto di 1,4 miliardi di dollari, in crescita del 25% rispetto agli 1,1 miliardi dello scorso esercizio. I ricavi netti del gruppo guidato dalla famiglia Rocca si sono attestati a 9,9 miliardi di dollari, in aumento del 29% sul 2010, e l'ebitda è di 2,4 miliardi (+22%).

Agli azionisti verrà proposto un dividendo totale di 0,38 dollari per azione. Dopo l'annuncio Tenaris è stata subito ben comprata a Piazza Affari. Il titolo sale dell'1,66% e fa segnare il miglior rialzo del Ftse Mib.

Il gruppo, specializzato nella produzioni di tubi non saldati utilizzati soprattutto in piattaforma petrolifere, ha archiviato un positivo esercizio nonostante lo scenario congiunturale non sia stato favorevole, ma dove la domanda di energia è in continua crescita.

Nel solo quarto trimestre il gruppo Tenaris ha realizzato ricavi netti per 2,7 miliardi di dollari (2 mld IV trimestre 2010), un utile operativo di 555,7 milioni di dollari (453,8 mld) e un utile netto di 426,3 milioni di dollari (321,2 mld). Per il 2012 Tenaris prevede vendite e utile operativo in crescita rispetto al 2011.

r.clemente

© riproduzione riservata