Lunedì 26 Marzo 2012

Con la Banca Popolare di Bergamo
i giovani scoprono i benefici dell'euro

Nel 2012 l'Euro compie dieci anni e fra le celebrazioni in programma nella capitale occupa un posto speciale la Settimana della cittadinanza europea e dell'educazione finanziaria per i giovani: dal 26 al 30 marzo a Roma alcuni luoghi simbolo delle Istituzioni europee e dell'economia italiana apriranno le porte alle scuole per una settimana di lezioni sulla cittadinanza e l'educazione finanziaria dove studenti di tutte le età potranno familiarizzare con i temi della cittadinanza e dell'economia attraverso percorsi divertenti e concreti.

In particolare, le scuole secondarie di I grado saranno impegnate a Palazzo Altieri (sede dell'Associazione Bancaria Italiana) in lezioni più articolate tratte dal programma didattico “L'IMPRONTA ECONOMICA Junior” di PattiChiari e condotte dagli esperti della Banca Popolare di Bergamo. Il programma invita gli studenti a riflettere sulle principali funzioni della finanza e sul loro impatto nella vita quotidiana: temi come il flusso del denaro, la gestione dei risparmi, i consumi consapevoli, il funzionamento delle banche e i sistemi di pagamento, le funzioni della finanza e il ruolo delle assicurazioni, trovano un collocamento concreto, vivace e stimolante capace di coinvolgere i ragazzi su una materia generalmente considerata ostica.

Il programma prevede una esercitazione pratica finale che invita, con il concorso “Un'impresa a quattro zampe”, a simulare attraverso un software online, l'elaborazione del bilancio di un canile e lo sviluppo di un progetto di raccolta fondi. Le fasce di popolazione più giovani registrano mediamente il più basso livello di cultura finanziaria in Italia, mentre il valore più elevato è detenuto, a pari merito, dagli individui in età compresa tra i 35 e i 54 anni e dagli over 54.

L'analisi per classi di età mostra poi come la cultura finanziaria cresca con l'età e come gli individui over 35 anni abbiano una cultura finanziaria superiore del 50% rispetto a quelli under 35 anni.

«Alla luce di questi dati è necessario un intervento sulle fasce sociali più giovani – fanno sapere dalla Direzione Commerciale di Banca Popolare di Bergamo - che devono essere coinvolte in una campagna di educazione finanziaria capace di creare, consapevolezza sui concetti chiave dell'economia personale. Il programma di PattiChiari, che Banca Popolare di Bergamo ha messo a disposizione delle scuole nelle province di Bergamo, Lecco, Como, Varese, Monza e Brescia, si è proposto, con una metodologia didattica vivace e interattiva, di far comprendere quanto sia importante avere un approccio consapevole nella gestione della propria vita economica».

a.ceresoli

© riproduzione riservata