Mancato versamento dei contributi
Condannata la Fema di Cortenuova

Il tribunale di Bergamo ha condannato la società Fema Chemical & Industrial di Cortenuova per attività antisindacale per il mancato versamento dei contributi sindacali trattenuti agli associati alla Fim-Cisl e non versati alla stessa organizzazione.

Mancato versamento dei contributi Condannata la Fema di Cortenuova

Il tribunale di Bergamo ha condannato la società Fema Chemical & Industrial di Cortenuova per attività antisindacale per il mancato versamento dei contributi sindacali trattenuti agli associati alla Fim-Cisl e non versati alla stessa organizzazione.

Il dispositivo recita letteralmente che «tale comportamento va senz'altro ritenuto antisindacale, poiché pregiudica sia i diritti individuali dei lavoratori di scegliere liberamente il sindacato al quale aderire, sia il diritto del sindacato stesso di acquisire dagli aderenti i mezzi di finanziamento necessari allo svolgimento della propria attività» e condanna la Fema al pagamento dei contributi richiesti, alla pubblicazione della sentenza nella bacheca sindacale e sul quotidiano locale, oltre a rimborsare alla Fim-Cisl le spese processuali sostenute per il giudizio.

«La sentenza – dice Valentino Gervasoni, segretario generale della Fim di Bergamo - per quanto collocata in un contesto non ordinario pone l'accento su un tema delicato e di estrema attualità riguardo al puntuale versamento da parte delle aziende dei contributi sindacali alle associazioni sindacali; i mancati versamenti si configurano tra l'altro come appropriazione indebita dei quattrini trattenuti dalla busta paga degli associati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA