Martedì 18 Dicembre 2012

Osio Sopra, Prefabbricati Cividini:
operai senza cassa da cinque mesi

Cinque mesi senza ricevere l'assegno di cassa integrazione. È il caso dei 118 dipendenti in forza alla Prefabbricati Cividini di Osio Sopra, azienda che fa capo al gruppo Rdb, in amministrazione straordinaria dal 10 settembre, che complessivamente conta 721 lavoratori, tutti in cassa straordinaria.

Il motivo del ritardo è dovuto al fatto che il decreto ministeriale che autorizza l'ammortizzatore sociale risale al 10 dicembre: una volta ricevuto dall'Inps, l'assegno di cassa dovrebbe essere corrisposto. La Cigs per cessata attività della Prefabbricati Cividini era già stata chiesta a gennaio di quest'anno, ma con sentenza del Tribunale di Piacenza del 13 luglio Rdb è stata dichiarata insolvente e la motivazione della cassa (che nel frattempo è stata estesa a tutte le società del gruppo) è cambiata, necessitando quindi di una nuova autorizzazione ministeriale.

I lavoratori sono comunque preoccupati, perché, come denuncia Alfio Pezzotta, che all'interno della Prefabbricati Cividini era un lavoratore con qualifica di quadro, «gli operai dell'azienda non hanno di che vivere. Con tutte le scadenze da rispettare, compresa quella del saldo dell'Imu, dove prendono i soldi persone che non ricevono più il corrispettivo della cassa da luglio?».

Pezzotta, che qualche mese fa si era fatto promotore del progetto di costituire una cooperativa che potesse sorgere sulle ceneri della Prefabbricati Cividini e riassorbire una parte di lavoratori, spiega che «quest'ipotesi, per vari motivi, è tramontata». Ma Pezzotta non si arrende.

Leggi di più su L'Eco di martedì 18 dicembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata