Giovedì 10 Gennaio 2013

La crisi colpisce anche Lodauto
Ipotesi cassa per 118 dipendenti

Si profila un anno di cassa integrazione straordinaria per i 118 dipendenti della Lodauto, concessionaria ufficiale dei marchi Mercedes e Smart anche per i veicoli commerciali, con sedi a Verdellino, Curno, Gorlago e Orio al Serio.

A causa delle difficoltà di mercato, la società a dicembre ha dichiarato 40 esuberi, abbandonando poi l'ipotesi della mobilità diretta (ovvero del licenziamento senza il ricorso agli ammortizzatori sociali), valutando invece l'utilizzo della cassa integrazione straordinaria per tutto l'organico. Contestualmente potrebbe essere aperta una procedura di mobilità volontaria, a cui potrebbero aderire ad esempio i pensionandi, che raggiungeranno la finestra pensionistica nell'arco di 36 mesi. Va detto che ancora un accordo non è stato raggiunto e che mercoledì sera si è tenuta l'assemblea dei lavoratori in cui i sindacati (Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil) hanno illustrato le ipotesi sul tavolo.

Lodauto, durante il confronto con i sindacati, ha prospettato anche la chiusura della filiale di Gorlago, dove sono occupate una ventina di persone, impegnandosi a discutere di ricollocazione di personale e non ha escluso l'eventuale chiusura della concessionaria di Curno nell'arco dell'anno. Inoltre Lodauto sta valutando l'esternalizzazione di alcuni servizi: la preparazione delle autovetture nel momento in cui vengono consegnate al cliente, il lavaggio e il servizio carrozzeria. A questo proposito ci sarebbe una società bergamasca interessata a rilevare questi tre servizi e ad assorbire i dipendenti che se ne occupano (una decina).

fa.tinaglia

© riproduzione riservata