Lunedì 02 Marzo 2009

Bombassei: «Si può vivere
anche senza la Cgil»

«Si può sopravvivere senza la Cgil». Cosi Alberto Bombassei, vicepresidente di Confindustria ha parlando agli industriali di Bergamo in merito ai rapporti con i sindacati. «In coscienza - ha detto Bombassei - abbiamo fatto di tutto per concludere anche con loro. Spero che questa fase serva ad ammodernare il sistema delle relazioni».

Parlando della crisi e delle sue ricadute sul settore auto, in cui opera Bombassei, lo stesso ha sottolineato che «è negativo che non si prendano misure omogenee a livello di tutto i Paesi. I governi si stanno muovendo nella loro singolarità tralasciando che le nostre aziende operano fortemente sulle esportazioni. Mi auguro che in un anno si possa invertire il trend anche se non con consumi a livelli degli anni precedenti».

Seccata la reazione Guglielmo Epifani, segretario generale della Cgil. Il vicepresidente di Confindustria, Alberto Bombassei, «dice frasi senza senso» ha detto Epifani nel corso della trasmissione televisiva «Otto e mezzo». «Si può vivere senza Cgil? E' come se io dicessi che si può vivere senza Confindustria, è una frase senza senso. Certo che si può vivere ma si vive male. senza regole, senza certezze. Buon senso vorrebbe che queste frasi non si usassero. Perché - ha concluso Epifani - non portano da nessuna parte».

a.ceresoli

© riproduzione riservata