Giovedì 07 Maggio 2009

Arrivano i «sommelier» del latte
Sabato un litro a 50 centesimi

"Riscoprire il latte appena munto” è il titolo di un opuscolo realizzato dalla Coldiretti bergamasca in collaborazione con l’associazione Agrimercato di Campagna Amica per promuovere la conoscenza di uno dei prodotti principali dell’agricoltura provinciale, il latte, in particolare quello appena munto erogato dai 30 distributori self service presenti a livello locale.

“Abbiamo realizzato questo strumento – spiega Giancarlo Colombi, presidente della Coldiretti di Bergamo – perchè riteniamo fondamentale il dialogo con il consumatore. In particolare ci è sembrato importante spiegare con chiarezza le caratteristiche di un prodotto di cosi alto pregio e mettere a punto alcuni semplici ma utili consigli per favorire il suo consumo ottimale. I distributori di latte self service sono un’opportunità significativa per far conoscere e apprezzare i latte delle stalle bergamasche che ha una qualità eccellente e sono una parte essenziale del progetto una filiera agricola tutta italiana promosso dalla nostra organizzazione per promuovere e valorizzare l’agricoltura del territorio ”.

L’opuscolo è composto da otto capitoli, ognuno dei quali è dedicato ad un aspetto diverso: riscoprire il latte appena munto, conoscere il latte crudo, il raffreddamento, la cottura, la pulizia, mantenere comportamenti corretti, i controlli che garantiscono la sicurezza, latte crudo: istruzioni per l’uso.

“Poiché il latte appena munto è un alimento fresco e deperibile- spiega Colombi- deve essere trattato secondo regole ben precise e quindi può essere consumato senza timore. La stessa cautela del resto deve essere utilizzata anche per altri alimenti di normale consumo come ad esempio la carne fresca, i surgelati e il pesce. La diffusione dei distributori automatici di latte fresco è il frutto di un interesse comune di allevatori e consumatori poiché rappresenta un concreto esempio di filiera corta e quindi permette di ridurre le intermediazioni, combattere le speculazioni e garantire una remunerazione adeguata agli allevatori con prezzi convenienti per i consumatori”.

Consumare il latte del territorio ha anche una valenza ambientale in quanto il rapporto diretto con il produttore permette di evitare lo spreco di energia normalmente utilizzata per i vari passaggi e di ridurre la produzione di inutili rifiuti perchè può essere acquistato riutilizzando più volte la stesa bottiglia. Chi desidera conoscere questo tipo di prodotto si può recare presso uno dei distributori self service che partecipano all’iniziativa “La giornata del latte appena munto” che si terrà il prossimo sabato 9 maggio. In specifiche fasce orarie i produttori si trasformeranno in veri e propri “sommelier del latte” e spiegheranno ai consumatori la filiera di questo prodotto e tutte le sue peculiarità.

Per l’occasione verrà realizzata anche una promozione speciale e un litro di latte verrà venduto a 0,50 euro. Chi desidera ricevere gratuitamente per email l’opuscolo e l’elenco dei distributori di latte della provincia di Bergamo può inoltrare la richiesta all’indirizzo di posta elettronica stampa.bg@coldiretti.it.

a.ceresoli

© riproduzione riservata