Lunedì 11 Maggio 2009

Per la Bcc di Caravaggio
una nuova filiale a Crema

La Bcc di Caravaggio aprirà una nuova filiale a Crema, portando così a 19 il numero delle filiali della sede caravaggina. L'annuncio è stato dato da Carlo Mangoni, presidente della Cassa Rurale nel corso dell'assemblea ordinaria e straordinaria convocata domenica mattina, alla quale hanno preso parte 603 soci. 

«È un ampliamento operativo di grande interesse e di importanza per la nostra Banca - ha evidenziato Mangoni - che segue l'analoga operazione di espansione territoriale intrapresa con la prima sede distaccata milanese di Peschiera Borromeo, nel 1998, e quella successiva di Mozzo, avvenuta due anni dopo». «In sintesi - ha poi concluso il presidente della Bcc - la piazza di Crema esprime un tessuto imprenditoriale vivace, fondato in misura equilibrata su un settore manifatturiero di piccole imprese artigiane e un comparto commerciale ben sviluppato».

Con i suoi 4.561 soci e ventimila correntisti, la Cassa Rurale di Caravaggio si pone come una delle più floride realtà bancarie della nostra provincia e non solo. I numeri contenuti nel bilancio d'esercizio 2008, giunto quest'anno alla 106ª stesura e approvato all?unanimità dai soci, evidenziano un andamento caratterizzato dalla forte operatività. La raccolta globale ha toccato quota 591,8 milioni con un incremento del 6,45%: il bilancio d'esercizio chiude con un utile netto di 6,14 milioni di euro. La crescita della raccolta e del numero di nuovi correntisti, come accennato durante l'assemblea dal presidente Carlo mangoni, è stata registrata anche nel primo trimestre di quest'anno.

a.ceresoli

© riproduzione riservata