Venerdì 05 Giugno 2009

Crollo degli ordinativi
La Frattini chiede il concordato

La Frattini S.p.A. di Seriate ha presentato giovedì al Tribunale di Bergamo una domanda di concordato preventivo per cessione di beni, con richiesta all’esercizio provvisorio. La domanda - fa sapere l'azienda - si è resa necessaria per il crollo verticale degli ordini avvenuto a metà del 2008 nel settore Metal Containers (produzione di macchinari per la deformazione di contenitori cilindrici) e a fine 2008 nel settore Engineering (lavorazioni in conto terzi).

In particolare per il Metal Containers ciò ha significato l’annullamento di ordini in fase avanzata di produzione e la mancata conclusione di progetti di innovazione tecnologica per i quali l’Azienda aveva investito cifre molto significative nei 3 anni precedenti. Il crollo degli ordini è continuato nella prima metà del 2009 e non si vede alcuna ripresa per la seconda metà del 2009.

A ciò va aggiunto una significativa insolvenza del principale cliente della divisione Engineering.

Il concordato prevede la cessione in favore di creditori di tutto il patrimonio sociale, la cui realizzazione consente il soddisfacimento integrale delle spese di procedura e dei creditori privilegiati, nonché in percentuale dei creditori chirografari.

L'azienda, attualmente ,dà lavoro a circa 190 persone e fattura 30 milioni di euro (prevalentemente export)

a.ceresoli

© riproduzione riservata