Martedì 01 Settembre 2009

Coop sociali, c'è la piattaforma
Interessa 4 mila bergamaschi

È stata presentata nei giorni scorsi la piattaforma unitaria per il rinnovo del contratto delle cooperative sociali che interessa 250.000 lavoratori in Italia e circa 4000 in provincia tra dipendenti e soci, divisi in circa 150 cooperative bergamasche ed un centinaio che operano in provincia ma hanno sede fuori Bergamo.

«Mi preme innanzitutto sottolineare l'importanza della presentazione unitaria della piattaforma – dichiara Alberto Citerio, segretario generale della Fisascat Cisl di Bergamo -, redatta con le nuove regole contenute nell'accordo di riforma del modello contrattuale del 22 gennaio 2009, che prevede ad esempio la durata triennale dell'accordo e la presentazione della piattaforma 6 mesi prima della scadenza contrattuale (31/12/2009)”.

I punti salienti:
- Ridefinizione delle materie di competenza della contrattazione decentrata, quali la gestione degli orari di lavoro, la progressione orizzontale nel sistema di classificazione, etc.
- Rafforzamento dei diritti sindacali, quali le materie concernenti i diritti di informazione/consultazione/ confronto e le agibilità sindacali.
- Costituzione degli strumenti di Bilateralità con finalità di intervento su formazione, welfare integrativo, sostegno al reddito.
- Regolamentazione del mercato del lavoro in tema di apprendistato e contratti a termine.
- Rafforzamento delle norme di tutela in caso di cambi di gestione, recuperando la salvaguardia degli scatti di anzianità e la condizione del lavoro subordinato.
- Anticipazione delle quote INAIL in caso di infortunio.
- Intervento sulla materia degli orari nel rispetto del credito lavorativo.
- Revisione della classificazione recuperando le nuove figure professionali e riposizionando figure professionali in evoluzione.
- Richiesta salariale nel triennio 2010 – 2012 di € 145,00= (centoquarantacinqueeuro) riparametrato sulla posizione economica C1: aumenti a decorrere dal 01/01/2010.

© riproduzione riservata