Allevatori bergamaschi in Fiera
«Ok» alla fusione con Brescia

L’Associazione provinciale degli allevatori bergamaschi si fonde, per incorporazione con la vicina associazione bresciana e dà vita così all’Aipa (Associazione interprovinciale allevatori) di Brescia e Bergamo.

Allevatori bergamaschi in Fiera «Ok» alla fusione con Brescia

Il matrimonio è stato approvato venerdì da Brescia e sabato mattina dagli iscritti bergamaschi, riuniti in assemblea straordinaria alla Fiera di via Lunga.

La nuova realtà, come è stato spiegato in assemblea, conterà 4 mila soci per un totale di 1.900 allevamenti con 200 mila capi bovini aderenti alle attività di miglioramento genetico, oltre a 1.800 aziende per i servizi di assistenza tecnica e 3.300 realtà assistite per la tenuta dell’anagrafe animale.

Il presidente provinciale Giovanni Giudici ha ricordato che, se fosse stato possibile, l’associazione bergamasca sarebbe rimasta in piedi da sola. Ma per legge, solo i gruppi con oltre 100 mila capi potevano restare a livello provinciale e Bergamo, con 45 mila, non raggiungeva il limite previsto.

L’operazione non dovrebbe incidere sul numero di dipendenti attualmente in forze a Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA