Auto, boom delle vendite diesel Ad ottobre giù le Gpl, crolla il metano

Auto, boom delle vendite diesel
Ad ottobre giù le Gpl, crolla il metano

Le immatricolazioni di nuove auto in Italia, in linea con le attese, sono salite in ottobre dell’8,56% a 132.929 unita’ rispetto a un anno prima.

Lo ha comunicato il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il gruppo Fca ha fatto meglio del mercato segnando un rialzo del 10,81% a 36.845 unita’ con una quota salita al 27,72% (da 27,16% un anno prima). Nei primi 10 mesi il mercato dell’auto italiano ha registrato una crescita del 14,67% a poco più di 1,33 milioni di unità con il gruppo Fca che ha registrato +16,85% a 377.653 con una quota al 28,39% (da 27,87%). Le vendite di auto targate Volkswagen sono scese nel mese del 6,85% a 9.520 dopo il Dieselgate, mentre nel cumulato sono salite del 5,77% a 100.559. Bene invece Audi (+18% in ottobre a 5.177, +8,85% nei 10 mesi a 47.684). Il gruppo tedesco segna nel mese un calo dello 0,35% a 17.156 e nei 10 mesi un rialzo dell’8,24% a 174.013.

Le motorizzazioni diesel e benzina continuano in ottobre a crescere a doppia cifra, incrementando la propria quota di mercato, rispettivamente al 55,6% e al 32% del totale. Lo rileva l’Unrae. «Continua invece - aggiunge - il calo delle vetture a Gpl (-30% in volume) e a metano (-33,3%). Le prime, però, riescono ancora a mantenersi in territorio positivo nel cumulato gennaio-ottobre, il metano invece flette nei 10 mesi dell’8,8%. Nel cumulato la quota di mercato di entrambe scende di un punto, con il Gpl che si ferma al 7,9% ed il metano al 4,1% del totale mercato. Tutti in positivo i segmenti del mercato, con le city car e le vetture del segmento D che crescono con una dinamica inferiore a quella del mercato complessivo, perdendo quota di mercato. Sempre ottima la crescita a doppia cifra delle vetture premium».


© RIPRODUZIONE RISERVATA