Bcc Treviglio, il rosso è di 24 milioni Ok Consob per l’aumento di capitale

Bcc Treviglio, il rosso è di 24 milioni
Ok Consob per l’aumento di capitale

C’è il via libera della Consob perché la Cassa rurale di Treviglio, che prevede di chiudere il 2015 con una perdita di 24,1 milioni di euro, vari un aumento di capitale da 10 milioni.

L’operazione durerà quasi un anno, fino al 20 gennaio 2017, e sarà lanciata a un prezzo di 2,58 euro per azione (pari al valore nominale) per chi è già socio e a 2,63 euro, quindi con un sovrapprezzo di cinque centesimi, per chi non lo è ancora.

La decisione di procedere con un aumento di capitale, spiega il presidente della banca, Giovanni Grazioli, si affianca alle politiche di miglioramento di redditività. Con questi due interventi, si conta di allineare gli indici patrimoniali alle medie del sistema: «Entro due anni puntiamo a un Core Tier 1 superiore al 13%, ma potremmo avvicinarci già nel 2016», dice Grazioli che rileva come la sottoscrizione integrale dell’aumento di capitale da 10 milioni darebbe da sola 1,2 punti percentuali in più. Nel 2015 il Core Tier 1 è sceso all’11,76% dal 12,26% dell’anno precedente. Pesa la perdita prevista, anche se, si rileva nel prospetto per l’aumento approvato dalla Consob, i coefficienti patrimoniali della Treviglio restano comunque sopra i minimi regolamentari.

La Cassa rurale aveva già chiuso in rosso per 8,4 milioni il primo semestre, dopo che il 2014 aveva riportato un piccolo utile di 287 mila euro e il 2013 aveva registrato invece un rosso di oltre 14,5 milioni.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 23 febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA