Bergamo, +20,7% export in Cina In crescita macchinari e apparecchi

Bergamo, +20,7% export in Cina
In crescita macchinari e apparecchi

Export manifatturiero lombardo: un giro d’affari di quasi 53 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2014 che rappresenta il 28% del totale manifatturiero italiano (+0,6% rispetto al 2013) e ben il 96% di tutte le esportazioni lombarde nel mondo.

Germania, Francia e Stati Uniti i maggiori mercati di sbocco, in crescita il Regno Unito (+12%). I macchinari sono il prodotto manifatturiero lombardo più esportato per un valore che supera gli 11 miliardi di euro (+0,8%). Milano, Brescia e Bergamo le province più attive, Cremona quella che cresce di più rispetto allo scorso anno (+8,2%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat al II trimestre 2014 e 2013.

Export manifatturiero per provincia lombarda: quali i maggiori partner? Per Varese: Germania e Francia, ma è in forte crescita l’Algeria che passa da 52 a quasi 159 milioni di euro. Como esporta soprattutto in Germania e Francia e sempre di più in Cina (+50,4%). Sondrio in Francia e Svizzera ma ha circa raddoppiato i rapporti con il Regno Unito (+97,9%). Milano ha come primi partner Francia e Germania ma segna un forte aumento verso il Giappone (+26,7%). Sia Bergamo che Brescia esportano principalmente in Germania e Francia ma con una crescita sostenuta verso la Cina, rispettivamente +20,7% e +21,7%. Per Pavia prime Germania e Francia e +50,8% verso Regno Unito. Cremona: Germania e Francia ma +158,4% con gli Stati Uniti. Stessa cosa per Lecco: Germania e Francia, +21,7% Stati Uniti. Mantova: Germania e Francia ma anche Russia (+8,9%). Lodi esporta soprattutto in Spagna ma anche in Francia e segna un +24,4% verso la Grecia. Monza e Brianza: Germania, Francia ma anche Svizzera (+31,9%).

I prodotti del manifatturiero più esportati per provincia lombarda. Mezzi di trasporto per Varese, tessili e abbigliamento per Como (+7,2%), metalli e prodotti in metallo per Sondrio (+1,3%), Brescia (+3,4%), Cremona (+8,8%), Mantova e Lecco (+4,1%), macchinari e apparecchi per Milano (+0,1%), Bergamo (+6,1% ) e Monza e Brianza (+7,4%), articoli farmaceutici per Pavia, computer e apparecchi elettronici per Lodi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA