Borsa ok con petrolio, auto e banche Banco Popolare +7% in vista delle nozze

Borsa ok con petrolio, auto e banche
Banco Popolare +7% in vista delle nozze

Buon avvio di settimana sui mercati finanziari con le Borse europee, senza la bussola di Wall Street chiusa per festività, che confermano la buona intonazione vista venerdì scorso grazie alle attese, non deluse dalle parole di di Mario Draghi, di un intervento della Bce a marzo a sostegno della crescita nell’eurozona.

Milano non fa eccezione e il Ftse Mib termina in rialzo del 3,19% riagganciando la soglia del 17.000 punti (a 17.041). A trainare il nuovo recupero dei listini, favorito anche dall’aumento dei prezzi del petrolio, sono le auto e le banche.

Anche a Piazza Affari corrono i titoli finanziari con Bper che mette a segno il miglior risultato a fine giornata (+10,13%) seguita da Mps (+9,21%), Banco Popolare (+7,31%) e Bpm (+5,65%) impegnati per le prossime nozze, e da Unipol (+7,65%) e Unipol Sai (+5,92%) grazie ai conti diffusi venerdì. Contenuto, invece, il rialzo di Ubi banca (+1,40%). Tra i titoli minori, poi, Carige (+4,4%) reagisce in modo positivo alla volontà di rinnovare i vertici espressa al socio Malacalza.

Sul listino principale, tutto positivo, si mettono in luce anche Finmeccanica (+4,85%), Mediaset (+4,57%) e Fca (+4,42%).


© RIPRODUZIONE RISERVATA