Lunedì 03 Dicembre 2007

Case, mercato in calo a Bergamo

Cala il mercato immobiliare a Bergamo. Dall’analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa emerge infatti che a Bergamo, nel prinmo semestre 2007, le quotazioni immobiliari sono diminuite dello 0.6%. In Lombardia Milano ha messo a segno una crescita del 2.9%, mentre la migliore performance spetta a Lecco i cui prezzi sono aumentati del 7.1%, a seguire Brescia con l’1.4% e Cremona con lo 0.6%. In diminuzione Mantova (-3.4%) e Pavia (-1.7%). Stabile Varese.  A Bergamo nel Centro storico acquistano coloro che cercano una casa dalle finiture particolari (ad es. travi a vista) e che si orientano sulle tipologie di prestigio situate sulla centralissima Piazza Pontida, ma anche in via S. Orsola, Quarenghi Alta e in via Sentierone. In quest’ultima in particolare ci sono  appartamenti in corti del 1400 o in palazzi signorili del 1900. E’ possibile trovare anche degli attici e dei superattici. Spesso si prediligono le soluzioni da ristrutturare e personalizzare e si cercano tagli superiori a 100 mq. Molto importante la presenza del box. I prezzi per queste soluzioni oscillano da 3500 a 6000 € al mq.
A Malpensata continuano gli acquisti da parte di stranieri che la scelgono perché i prezzi sono più contenuti e comoda per la Stazione Ferroviaria e per l’autostrada.
La maggioranza degli immobili sono costruzioni civili degli anni ’70 valutati mediamente 1500 € al mq. Presenti anche delle soluzioni indipendenti d’epoca e degli appartamenti in corte di nuova costruzione. Il nuovo si tratta a 2000-2500 € al mq.
Nei pressi dell’aereoporto di Orio al Serio e non lontano dalla tangenziale sorge il quartiere Campagnola, dove ci sono soluzioni in edilizia cooperativa e convenzionata degli anni ’80. Un buon usato si tratta a 1500-1600 € al mq. Al confine con il quartiere di Boccaleone hanno costruito delle palazzine, delle ville bifamiliari e degli appartamenti in villa. Le nuove costruzioni costano 1900-2000 € al mq.
Non lontano dal Centro della città sorge via Broseta dove si concentrano condomini degli anni ’60-’70, con negozi al piano terra. Un buon usato costa mediamente 1800-1900 € al mq. Di qualità superiore gli immobili situati nella zona Ospedale dove si acquista ancora per investimento per affittare al personale ospedaliero e a coloro che lavorano presso l’Accademia della Guardia di Finanza. Per un bilocale si possono chiedere cifre medie di 400-450 € al mese. Da alcuni mesi si registrano richieste di acquisto da parte di stranieri che optano per le soluzioni economiche popolari situate a Loreto: si tratta di ex Ina casa compravendute a 1300 – 1400 € al mq.
A Longuelo si possono trovare case singole, villette a schiera e palazzine degli anni ’80. La zona è apprezzata per la sua tranquillità, per il verde e per la sua vicinanza al Centro. Sono in corso alcuni nuovi interventi a 2400 € al mq.       
A Borgo S. Caterina prevalgono le case d’epoca, a tre piani, costruite a partire dal 1400. Gli interventi di ristrutturazione negli anni trascorsi hanno portato alla presenza di numerosi bilocali in zona e per questo acquistano anche giovani coppie. Per una soluzione ristrutturata si spendono cifre medie di 2500 € al mq.
Al quartiere Finardi ci sono ville singole prestigiose costruite tra gli anni ’50 e gli anni ’60. L’offerta sul mercato di queste tipologie è molto bassa e le quotazioni oscillano da 2200-2300 € al mq fino a 2800 € al mq.
Redona invece si divide tra la zona Alta e quella Bassa.
A Redona Alta, non lontano dalle colline, ci sono villette a schiera e soluzioni singole costruite a partire dagli anni ’70. Un buon usato costa 1700 € al mq, il nuovo 2000-2100 € al mq. A Redona Bassa case degli anni ’40-’50 si alternano a piccoli condomini e a palazzi costruiti negli anni ’60-’65. Per le soluzioni usate si spendono in media 1500 € al mq. Da segnalare la nascita di palazzine e villette a schiera nei pressi del Parco Turani.
Intorno allo Stadio si sviluppa un’area residenziale degli anni ’60–‘70 così come nella zona pedecollinare di Monterosso, dove ci sono degli immobili in parte di proprietà dell’Aler ed in parte riscattati ma anche delle villette a schiera e delle palazzine di nuova costruzione a 1500 € al mq.
Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa

(03/12/2007)   

a.campoleoni

© riproduzione riservata