Ci si ammala di più il lunedì Ma i certificati sono in flessione

Ci si ammala di più il lunedì
Ma i certificati sono in flessione

A Bergamo l’anno scorso le assenze per malattia nei luoghi di lavoro sono state più o meno stabili, anche se i certificati sono diminuiti. E, come nel resto del Paese, il giorno in cui ci si ammala di più è il lunedì.

Lo dicono i dati comunicati mercoledì 25 novembre dall’Osservatorio dell’Inps, in base ai quali nel 2014 dalla nostra provincia sono stati trasmessi complessivamente all’Istituto nazionale della previdenza sociale 307.693 certificati di malattia, l’1,4% in meno rispetto all’anno precedente, quando i certificati avevano toccato quota 311.993. I giorni di malattia totali sono stati però sostanzialmente stabili: leggermente aumentati nel privato (più 0,2% a 1,79 milioni) e leggermente diminuiti nella pubblica amministrazione (meno 0,2% a 324 mila).

Nella nostra provincia nel 2014, tra privato e pubblico, la quota maggiore spetta al primo, con oltre 256 mila certificati; poco meno di 51 mila invece i certificati di malattia nel settore pubblico. In linea con i dati nazionali, anche a Bergamo il maggior numero di certificati di malattia è trasmesso durante il primo trimestre dell’anno: tra gennaio e marzo dello scorso anno sono stati complessivamente oltre 81 mila. Naturale, dato che è molto più probabile ammalarsi durante il periodo invernale che in quello estivo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola giovedì 26 novembre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA