Cisano, il gruppo Vitali al lavoro negli scali di  Malpensa e Napoli

Cisano, il gruppo Vitali al lavoro
negli scali di Malpensa e Napoli

Una doppia commessa per il gruppo Vitali in uno dei settori, quello aeroportuale, che dopo il rifacimento della pista di Orio è diventato un vero e proprio biglietto da visita: stavolta gli interventi riguardano gli scali di Malpensa e Napoli.

Proprio venerdì 16 settembre sono infatti iniziati i lavori della società di Cisano all’aeroporto internazionale milanese: riguardano la gestione straordinaria di una delle due piste presenti nell’aeroporto più importante del Nord Italia. Vitali dovrà eseguire i lavori di rifacimento totale di una delle due testate della pista: non riguarda solo lo strato superficiale della pista, ma tutta la parte di sottofondazione, il risanamento degli impianti e dei cavidotti e il posizionamento delle basi per i sistemi di illuminazione che saranno totalmente sostituiti da nuovi, tecnologicamente più avanzati e a risparmio energetico. L’intervento sarà eseguito con pista ridotta ma senza intralciare l’operatività dell’aeroporto con lavori «24 ore su 24» su un’area complessiva di oltre 40 mila metri quadri. Oltre a questo lotto, Vitali eseguirà anche i lavori di rifacimento del manto di usura della pista per circa 60 mila metri quadri (oltre 2.200 metri lineari). Il tutto verrà fatto in soli 20 giorni complessivi, nell’ambito di una manutenzione di 15 milioni.

Altro progetto in rampa di lancio è la commessa che Vitali si è aggiudicata per l’adeguamento delle infrastrutture di volo dell’aeroporto Capodichino di Napoli. La commessa, del valore di 6 milioni di euro, riguarda in particolare l’allargamento e l’adeguamento della zona taxi, una superficie complessiva di circa 50 mila mq, oltre alla realizzazione di tutte le opere di adeguamento dei vari raccordi. L’intervento prevede che i lavori vengano realizzati con aeroporto operativo: avranno inizio ad ottobre e dovranno essere conclusi entro dicembre 2016. Tutto ciò in un anno nel quale la Vitali ha deciso di puntare in maniera decisa anche sulle commesse estere, innescando un processo votato all’internazionalizzazione dell’azienda. «Negli ultimi 12 mesi ci siamo concentrati soprattutto – sottolinea il presidente del gruppo Massimo Vitali – per creare le basi di un ulteriore upgrade e una crescita della nostra struttura interna che, grazie al processo, all’organizzazione e alle competenze dei team coinvolti, si tradurrà in numeri concreti nei prossimi trimestri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA