Confindustria, Scaglia per il dopo Galizzi «Orgoglio bergamasco del fare impresa»

Confindustria, Scaglia per il dopo Galizzi
«Orgoglio bergamasco del fare impresa»

Verrà eletto il 9 giugno e subentrerà ad Ercole Galizzi per il prossimo quadriennio.

Nella riunione di lunedì 10 aprile il Consiglio Generale di Confindustria Bergamo, recepite le indicazioni della relazione finale di sintesi della Commissione di designazione composta dagli ultimi tre past president Andrea Moltrasio, Alberto Barcella e Carlo Mazzoleni, ha designato l’ingegner Stefano Scaglia come il candidato unico per l’elezione a Presidente di Confindustria Bergamo per il quadrienno 2017 -2021. Come previsto dallo Statuto di Confindustria Bergamo. il Presidente designato verrà eletto a scrutinio segreto dall’Assemblea privata che si terrà venerdì 9 giugno. Subentrerà ad Ercole Galizzi, al timone dal 2013.

Stefano Scaglia, 56 anni, sposato e padre di 2 figli, è Amministratore delegato del Gruppo Scaglia, fondatore e amministratore delegato dell’azienda Scaglia Indeva di Brembilla. Il Gruppo ha un fatturato consolidato di circa 130 M€ e sedi in Europa, USA e Cina. Dal 2005 al 2011 ha ricoperto la carica di vice Presidente di Confindustria Bergamo con delega all’innovazione, education ed energia. Nel 2006 è stato promotore del Consorzio Intellimech e dal 2012 è Presidente del Cluster Lombardo Fabbrica Intelligente (AFIL).

Nel corso del Consiglio, Scaglia ha affermato di «credere nei valori dell’intraprendere e della creazione del nuovo, del lavoro, dell’etica e della responsabilità sociale», e che «di fronte alle complesse sfide del momento, solo lavorando insieme e con spirito di squadra si può generare sviluppo e benessere per il territorio». Si è dichiarato «onorato di rappresentare l’orgoglio bergamasco del fare impresa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA