Da marzo si può avere il Tfr in busta Dicono sì solo 6 dipendenti su 100. E tu?

Da marzo si può avere il Tfr in busta
Dicono sì solo 6 dipendenti su 100. E tu?

Da questo mese sarà possibile avere il Tfr in busta paga, ma l’adesione è ancora scarsa: a oggi ne hanno fatto richiesta appena 6 dipendenti su 100.

Inoltre solo un altro 11% vorrebbe farlo entro la fine del 2015. La stragrande maggioranza dei dipendenti (l’83%) lascerà invece accumulare il trattamento di fine rapporto nell’impresa in cui lavora, come avvenuto finora oggi.

È quanto emerge da un sondaggio condotto sui dipendenti privati e sugli imprenditori da Confesercenti in collaborazione con Swg.

Una busta paga

Una busta paga

Le imprese confermano le risposte dei dipendenti: l’82% non ha ricevuto o pensa di non ricevere richieste di Tfr in busta paga da parte dei propri dipendenti.

Tra le ragioni alla base della mancata adesione c’è soprattutto la volontà di non erodere la liquidazione da riscuotere a fine lavoro, opzione indicata dal 58% di chi lascerà accumulare la propria liquidazione in azienda. Una percentuale significativa.

Tu cosa farai?

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1° marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA