Mercoledì 09 Gennaio 2008

Espositori bergamaschi fino al 12 gennaio a Pitti

Con una dozzina di aziende è più folta del solito la squadra bergamasca presente alla edizione numero 73 di Pitti Immagine Uomo, al via alla Fortezza Da Basso a Firenze, fino al 12 gennaio. Nel dettaglio gli espositori bergamaschi sono la camiceria V&V Italian Style di Alzano Lombardo con marchi come Sunrisa, MTC Riverside e TT-Trasformazioni tessili, il Calzificio Bresciani di Spirano, Cl’odest di Albano Sant’Alessandro, il Maglificio Dalmine anche con il marchio Daniele Grassi, la Perofil di Bergamo, anche con il marchio Ermenegildo Zegna Underwear, La Martina Polo Player Gear di Medolago, la camiceria Emanuele Maffeis 1958 di Bergamo, la Mazzoleni Gloves di Mozzo, la Salfra di Bergamo, specializzata in pelle, anche con il marchio Delite Accessori Privati, il marchio Devil’s skin di Curno, il marchio Paolo Pecora Milano di Osio Sopra e il Maglificio Scaglione di Bergamo.

Il salone, che accoglierà circa 26 mila operatori da tutto il mondo, ha visto nell’incontro di presentazione del salone una serie di richieste da parte del Gotha del sistema moda Italia al ministro dello sviluppo economico Pier Luigi Bersani, presente in sala. Alla richiesta di abbattimento della pressione fiscale e burocratica per gli imprenditori e miglioramento di accesso ai nuovi mercati per il Made in Italy, in considerazione della crisi del dollaro il ministro Bersani ha risposto confermando che «il settore ha bisogno di politiche adeguate, che si stanno attrezzando».(09/01/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata