Expo si fa sempre più orobico Da Coldiretti si degusta vino bergamasco

Expo si fa sempre più orobico
Da Coldiretti si degusta vino bergamasco

Una degustazione di vini prodotti da giovani viticoltori bergamaschi si è tenuta nella mattinata di venerdì 14 agosto a Expo, davanti al Padiglione di Coldiretti, sul Cardo sud. Numerosi visitatori italiani e stranieri hanno avuto l’opportunità di assaggiare e scoprire vini di grande prestigio ma anche nuove produzioni.

Hanno animato questo momento molto partecipato Manuele Biava dell’azienda Biava di Scanzorosciate con l’ eccellenza del suo Exenthia, Rossella Masper dell’azienda agricola Frontemura di Bergamo con la novita’ enologica Lustralis, il Sass de luna e il Sir vi es. , Daniele Locatelli dell’azienda Locatelli Giambattista di Chiuduno con il merlot cabernet rosato e bianco e Tiziano Locatelli dell’azienda Ripa ai Monti di Castelli Calepio con Notte di San Lorenzo Bergamasca igt bianco.

«Sempre più giovani si stanno appassionando all’attività vitivinicola - sottolinea Coldiretti Bergamo - e stanno portando nel settore nuove idee e nuove intuizioni non solo dal punto di vista della produzione ma anche per quanto riguarda le strategie di marketing e comunicazione. Il vino bergamasco ha tutte le carte in regola per raggiungere mercati importanti e farsi apprezzare sempre più dai consumatori non solo italiani ma anche stranieri».

Hanno rappresentato l’agricoltura bergamasca anche l’azienda Filisetti Dino di Endine Gaiano con le sue produzione casearie, la Tenuta degli Angeli di Carobbio degli Angeli con il Balsamo degli Angeli con i vari periodi di invecchiamento e con la confezione ricoperta di cristalli Swarovski e La Rocchetta di Villongo con l’Etoile il vino con la polvere d’oro 24 carati. Ha invece eseguito un accompagnamento musicale il complesso Onda Nomade.


© RIPRODUZIONE RISERVATA